Comunità di Capodarco Veneto – Cavaso del Tomba


Nata nel 1996 come semplice movimento, la comunità di Capodarco Veneto si è successivamente evoluta in una vera e propria associazione, iniziando a gestire un progetto d’accoglienza per minori stranieri ed italiani.

L”associazione ha rivolto le proprie energie verso l’attuazione di interventi territoriali di promozione della diversità, valorizzando in particolare l’esperienza del volontariato e del servizio quotidiano e continuativo, operando quotidianamente con disabili, minori (italiani e stranieri) e immigrati.

Visione

Cosa possono fare giovani ragazze e ragazzi per poter lasciare una propria impronta su questa nostra società che ci restringe e schiaccia cuore e mente?”

“Potrebbe essere tutto qui il ‘come’, il ‘perché’ del nostro comune agire; basterebbe già dire che è un ‘fare comune’, qualcosa che nasce dalla condivisione del nostro ‘credo’, del pensare a noi, agli altri, al territorio, al mondo intero.
La nostra ricchezza (e quella della società) deve risiedere nella relazione, nell’incontro che vogliamo cercare e trovare nelle altre persone, in chi ha bisogno di un nostro semplice “ti sentiamo, ti ascoltiamo, parliamoci…”.

Questi valori noi li abbiamo visti nella Comunità di Capodarco di Fermo, nel movimento che ci piace definire “dell’accoglienza”, in quel pensare che contraddistingue l’attivo dal passivo, l’inventore dal mero consumatore.
E’ dal ‘96 che il nostro gruppo riflette, si confronta e sogna attraverso esperienze di volontariato, di piccola accoglienza e di interventi di sensibilizzazione territoriale.
Non vogliamo cambiare un po’ questo mondo… vogliamo stravolgerlo del tutto; non ci va bene questa terra, così illusoriamente ricca ma realmente davvero misera.

Attività e destinatari

La Comunità si occupa di svariati progetti sia a livello nazionale che internazionale:

  A livello nazionale:
– presso la sede di Cavaso del Tomba (TV), è attiva una casa famiglia d’accoglienza per minori stranieri ed italiani;
– a Cavaso del Tomba (TV) vengono inoltre accolti giovani per brevi periodi di esperienza di volontariato e vita comunitaria e si tengono corsi di formazione su educazione allo sviluppo, interculturalità e  volontariato;
– la Comunità di Capodarco Veneto si occupa inoltre di attività editoriali, producendo una newsletter di aggiornamento periodica e svariate comunicazioni sociali.

A livello internazionale:

La comunità di Capodarco Veneto ha seguito i progetti della CICa nei Balcani (alcuni membri di Capodarco Veneto hanno lavorato per la CICa in Albania e Kosovo).

La comunità ha seguito, inoltre, la progettazione e la realizzazione di un intervento di cooperazione allo sviluppo in Guinea Bissau finalizzato ad aiutare la lotta all’AIDS,  creare una piccola cooperativa agricola e migliorare così il livello nutrizionale della popolazione locale (progetto anch’esso realizzato in collaborazione con la Cica).

Recapiti

Sede legale:
Presidente: Enrico Quarello
Indirizzo: Via G. Marconi, 9 – 31034 Cavaso del Tomba (TV), Tel. e Fax: 0423.543024 – E-mail: capodarco.veneto@libero.it, E-mail certificata: capodarco.veneto@postecert.it

Sedi operative e loro attività:
Casa Famiglia Comunità di Capodarco Veneto

Responsabile: Katia Bragagnolo
Via G. Marconi n. 9, 31034 Cavaso del Tomba (TV), Tel/Fax: 0423 543024 – E-mail: capodarco.veneto@libero.it, E-mail certificata: capodarco.veneto@postecert.it

Obiettivo principale è l’accoglienza di minori italiani e stranieri tra i 14 e 18 anni. Il modello proposto è quello della casa famiglia, strumento migliore per agire in sintonia con la struttura della società da una parte e favorire le dinamiche educative di recupero dall’altra, creando un ambiente basato su dialogo e confronto e incrementando così le capacità relazionali dei minori accolti.

Capodarco Veneto incoraggia l’afflusso di volontari desiderosi di un’esperienza di vita comune e condivisione all’interno di luoghi, come la casa famiglia, in cui si entra in contatto con problematiche giovanili e relazionali, ma anche con forti e arricchenti valori come quelli della socializzazione e dell’accoglienza.

A fianco del servizio offerto, la Comunità di Capodarco Veneto si occupa di promuovere, attraverso pubblicazioni, incontri formativi e conoscitivi, uno stile di vita responsabile e consapevole della necessità di un impegno quotidiano comune alla lotta dell’emarginazione.