Camerun

La CICa è presente in Camerun dal 1998, anno in cui ha iniziato la sua collaborazione con la ONG Emicam, associazione senza scopo di lucro che promuove lo sviluppo integrale dell’infanzia e dell’adolescenza in condizioni di estremo disagio e l’assistenza alle donne in difficoltà.
Questa prima iniziativa mirava al sostegno e al consolidamento della prima casa-famiglia realizzata in loco attraverso la creazione di un’attività produttrice di reddito in grado  di garantire l’inserimento lavorativo di alcuni adolescenti ospitati nella casa.

(foto Laura Meda)

(foto Laura Meda)

Successivamente  sono state realizzate altre due case-famiglia nelle città di Yaoundè e di Akonolinga che attualmente ospitano trenta bambini/e residenziali e circa cinquanta semi-residenziali.
Il progetto consiste in un’unità integrata che, accanto all’attività di prevenzione del fenomeno dei bambini  di strada, realizza anche un’attività di formazione nei settori agricolo e dell’allevamento, in modo da favorire una completa integrazione socio-economica.

Il 15 Agosto 2007 ha avuto inizio un progetto triennale multisettoriale  (socio-sanitario, socio-educativo, formazione, micro-credito), cofinanziato dal Ministero degli Affari Esteri, che ha avuto come obiettivo precipuo il miglioramento delle condizioni di vita delle fasce più esposte e vulnerabili del paese: i bambini e le donne in condizione di estremo disagio.